Metriphar 70 Wg

Metriphar 70 Wg

Etichetta

Scheda di Sicurezza

  • Composizione 
  • 100 g di prodotto contengono:
  • METRIBUZIN puro g 70
  • Coformulanti q.b. a g 100
  • Contiene sodio alchilnaftalensolfonato

Confezione: 0.500 Kg
Patentino: SI

Metriphar 70 Wg METRIPHAR 70 WG è un erbicida selettivo la cui azione avviene per assorbimento radicale e fogliare. METRIPHAR 70 WG controlla in modo efficace numerose infestanti annuali mono e dicotiledoni quali Cencio molle (Abutilon theophrasti), Coda di volpe (Alopecurus myosuroides), Amaranto (Amaranthus sp.), Centocchio dei campi (Anagallis arvensis), Forbicina d’acqua (Bidens tripartita), Borsa del pastore (Capsella bursa pastoris), Fiordaliso (Centaurea cyanus), Farinello comune (Chenopodium album), Sanguinella comune (Digitaria sanguinalis), Euforbia (Euphorbia spp.), Fumaria (Fumaria officinalis), Canapetta (Galeopsis spp.), Geranio (Geranium spp.), Giavone (Echinochloa crus-galli), Falsa ortica (Lamium purpureum), Loglio (Lolium spp.), Camomilla comune (Matricaria chamomilla), Erba Mercorella (Mercurialis annua), Miagro liscio (Myagrum perfoliatum), Panico americano (Panicum dicothomiflorum), Papavero (Papaver rhoeas), Aspraggine volgare (Picris echioides), Fienarola (Poa annua), Correggiola (Polygonum aviculare), Poligono (Polygonum convolvulus), Poligono nodoso (Polygonum lapathifolium), Persicaria (Polygonum persicaria), Erba porcellana (Portulaca oleracea), Ravanello selvatico (Raphanus raphanistrum), Rapistro rugoso (Rapistrum rugosum), Erba calderina (Senecio vulgaris), Setaria (Setaria sp.), Senape selvatica (Sinapis arvensis), Erba morella (Solanum nigrum), Grespino (Sonchus oleraceus), Spergola (Spergula arvensis), Centocchio comune (Stellaria media), Erba storna (Thlaspi arvense),Veronica (Veronica spp.).

 30,00 (IVA 10% inclusa)

10 disponibili

Categorie: , Tag: Product ID: 4944

Descrizione

METRIPHAR 70 WG

ERBICIDA SELETTIVO IN GRANULI IDRODISPERDIBILI

Composizione
100 g di prodotto contengono:
METRIBUZIN puro g 70
Coformulanti q.b. a g 100
Contiene sodio alchilnaftalensolfonato

 

Non contaminare l’acqua con il prodotto o il suo contenitore. [Non pulire il materiale di applicazione in
prossimità delle acque di superficie. Evitare la contaminazione attraverso i sistemi di scolo delle acque
delle aziende agricole e delle strade]

INFORMAZIONI PER IL MEDICO
Sintomi: organi interessati: occhi, cute, mucose del tratto respiratorio, fegato, reni. Provoca gravi lesioni cutanee su base
allergica (da semplici dermatiti eritematose a dermatiti necrotizzanti). Provoca tosse, broncospasmo e dispnea per
irritazione bronchiale. Fenomeni di tossicità sistemica solo per assorbimenti di alte dosi. Sono possibili tubulonecrosi
renale acuta e epatonecrosi attribuite ad un meccanismo immunoallergico. In caso di ingestione insorgono sintomi di
gastroenterite (nausea, vomito, diarrea) e cefalea, oltre naturalmente a segni del possibile interessamento epatico e/o
renale. Nell’intossicazione grave si evidenziano segni di eccitamento e depressione del SNC. Metabolismo: dopo
ingestione la sostanza è prontamente assorbita e metabolizzata. L’escrezione renale e fecale avviene in 72 ore. Terapia:
sintomatica. Avvertenza: consultare un Centro Antiveleni.

CARATTERISTICHE
METRIPHAR 70 WG è un erbicida selettivo la cui azione avviene per assorbimento radicale e fogliare. METRIPHAR 70
WG controlla in modo efficace numerose infestanti annuali mono e dicotiledoni quali Cencio molle (Abutilon theophrasti),
Coda di volpe (Alopecurus myosuroides), Amaranto (Amaranthus sp.), Centocchio dei campi (Anagallis arvensis),
Forbicina d’acqua (Bidens tripartita), Borsa del pastore (Capsella bursa pastoris), Fiordaliso (Centaurea cyanus), Farinello
comune (Chenopodium album), Sanguinella comune (Digitaria sanguinalis), Euforbia (Euphorbia spp.), Fumaria (Fumaria
officinalis), Canapetta (Galeopsis spp.), Geranio (Geranium spp.), Giavone (Echinochloa crus-galli), Falsa ortica (Lamium
purpureum), Loglio (Lolium spp.), Camomilla comune (Matricaria chamomilla), Erba Mercorella (Mercurialis annua),
Miagro liscio (Myagrum perfoliatum), Panico americano (Panicum dicothomiflorum), Papavero (Papaver rhoeas),
Aspraggine volgare (Picris echioides), Fienarola (Poa annua), Correggiola (Polygonum aviculare), Poligono (Polygonum
convolvulus), Poligono nodoso (Polygonum lapathifolium), Persicaria (Polygonum persicaria), Erba porcellana (Portulaca
oleracea), Ravanello selvatico (Raphanus raphanistrum), Rapistro rugoso (Rapistrum rugosum), Erba calderina (Senecio
vulgaris), Setaria (Setaria sp.), Senape selvatica (Sinapis arvensis), Erba morella (Solanum nigrum), Grespino (Sonchus
oleraceus), Spergola (Spergula arvensis), Centocchio comune (Stellaria media), Erba storna (Thlaspi arvense),Veronica
(Veronica spp.).

MODALITÀ E DOSI D’IMPIEGO
Patata: impiegare in pre-emergenza alla dose di 250-400 g/ha; in post-emergenza impiegare alla dose di 250-300 g/ha.
Non trattare su terreni sabbiosi.
Pomodoro: impiegare in pre-semina o pre-trapianto alla dose di 250-300 g/ha intervenendo 7-14 giorni prima della
semina su terreno già preparato senza interrare; in post-emergenza e post-trapianto impiegare alla dose di 250-400 g/ha,
quando le piantine hanno 8-9 foglie ed hanno superato la crisi di trapianto.
Asparago (in asparagiaie di almeno 2 anni): impiegare in pre-emergenza alla dose di 500-600 g/ha.
Carota: impiegare alla dose di 250-350 g/ha, a partire dallo stadio di tre foglie vere.
Frumento, Orzo: impiegare in post-emergenza (dallo stadio di 2 foglie a quello di fine accestimento) alla dose di 100
g/ha.
Soia: impiegare in pre-semina o pre-emergenza alla dose di 250-350 g/ha. Si sconsiglia l’impiego in terreni sabbiosi o
torbosi.
Erba medica: trattare in autunno dopo lo sfalcio quando il medicaio è entrato in riposo vegetativo alla dose di 500-750
g/ha.
Utilizzare per l’impiego un volume d’acqua di 2-4 hl/ha, riservando le dosi massime per trattamenti su terreni pesanti e le
dosi minime per trattamenti su terreni leggeri. Distribuire il prodotto uniformemente così da evitare sovrapposizioni.
Effettuare il trattamento in assenza di vento, avendo cura di non contaminare le colture vicine. Non occorre effettuare
alcuna lavorazione al terreno trattato.
Preparazione della miscela
Stemperare il prodotto in poca acqua e quindi portare a volume mescolando energicamente.

COMPATIBILITÀ: il prodotto è compatibile solo con altri diserbanti a reazione neutra. Avvertenza: in caso di miscela con
altri formulati deve essere rispettato il periodo di carenza più lungo. Devono inoltre essere osservate le norme
precauzionali prescritte per i prodotti più tossici. Qualora si verificassero casi di intossicazione, informare il medico della
miscelazione compiuta.

FITOTOSSICITÀ
Non trattare su pomodoro in serra e sotto tunnel e nei terreni molto limosi o sabbiosi; non impiegare su pomodoro in presemina
qualora si usi un quantitativo di seme inferiore a 2,5 kg/ha, in quanto la coltura risulterebbe più sensibile in caso di
bruschi abbassamenti di temperatura o nei terreni che formano la crosta al momento dell’emergenza delle piantine. Per
interventi in post-emergenza o post-trapianto del pomodoro attenersi alle seguenti avvertenze: 1) in caso di necessità,
anticipare l’irrigazione 7 giorni prima del trattamento; 2) non trattare su coltura sofferente (per siccità, alte o basse
temperature, ristagni d’acqua, ecc.); 3) in caso di necessità effettuare fresature superficiali (da eseguirsi 5-10 giorni prima
del trattamento) per non danneggiare l’apparato radicale del pomodoro.
Non effettuare trattamenti sulle seguenti varietà di patata: Draga, Jarla e Vivax.

SOSPENDERE I TRATTAMENTI 30 GIORNI PRIMA DELLA RACCOLTA DEL POMODORO E 60 GIORNI PRIMA
DELLA RACCOLTA DELLE ALTRE COLTURE
ATTENZIONE – DA IMPIEGARSI ESCLUSIVAMENTE PER GLI USI E ALLE CONDIZIONI RIPORTATE IN QUESTA
ETICHETTA. CHI IMPIEGA IL PRODOTTO E’ RESPONSABILE DEGLI EVENTUALI DANNI DERIVANTI DA USO
IMPROPRIO DEL PREPARATO. IL RISPETTO DI TUTTE LE INDICAZIONI CONTENUTE NELLA PRESENTE
ETICHETTA È CONDIZIONE ESSENZIALE PER ASSICURARE L’EFFICACIA DEL TRATTAMENTO E PER EVITARE
DANNI ALLE PIANTE, ALLE PERSONE ED AGLI ANIMALI. NON APPLICARE CON I MEZZI AEREI – PER EVITARE
RISCHI PER L’UOMO E PER L’AMBIENTE SEGUIRE LE ISTRUZIONI PER L’USO – OPERARE IN ASSENZA DI
VENTO – DA NON VENDERSI SFUSO – IL CONTENITORE COMPLETAMENTE SVUOTATO NON DEVE ESSERE
DISPERSO NELL’AMBIENTE – IL CONTENITORE NON PUÒ ESSERE RIUTILIZZATO

Informazioni aggiuntive

Peso 1 kg
Patentino

Si

Minimum 4 characters